venerdì 24 luglio 2015

OLTRE SCRITTURA FESTEGGIA IL SUO PRIMO ANNO CON QUESTO CONTEST TEMA LA SPERANZA

Per festeggiare il mio primissimo anno da blogger, ho chiesto agli amici artisti di trovare del tempo per  scrivere una loro riflessione che conduca alla speranza.  Tutto  questo tramite poesie, brani,  dipinti e musica. Devo dire che l’estro  non è mancato e ognuno ha detto la sua a modo suo. Questo contest non vede vincitori, perché hanno vinto tutti! 
Il mio scopo era indurre gli amici artisti a  parlare di "speranza"  e a partecipare a un contest che non vedeva premi  alta visibilità, ma  era solo un modo per condividere.  Sono felice nel mio piccolo di esserci riuscita.Grazie a tutti  i partecipanti.

La speranza è quell'attimo in cui comprendi che non sei mai stato solo, che il tuo volo è protetto e il vento è a tuo favore sempre,  se hai lei vicino.

Monica Pasero



DIEGO LUCI
La fortezza del Circolo D'Argento
Incantevole come una spiaggia sperduta che cela a stento la sua grazia sotto il velo plumbeo dell'inverno e tiene a distanza chi, ignaro della via o temendo i nembi ostili, la crede irraggiungibile e le volta le spalle sprezzante, svilendola senza averla mai vista davvero.
Così t'immagino.
E dopo averti trovata quasi per accidente, fui a lungo sulla tua riva a osservare, nonostante il soffio ostile di Zefiro, la risacca fluire, sorpreso di non riuscire più a distrarre lo sguardo da quel semplice spettacolo.
E, quando le prime gocce del temporale imminente mi obbligarono alla fuga, il regalo di uno sprazzo inatteso, che squarciò le tenebre e fece brillare le onde in burrasca, seppur fugace, mi colse… e ancora mi cattura, costringendomi a tornare da te.
Altri sprazzi e altri temporali mi hanno investito ma continuo a tornare lì, seduto di fronte alla schiuma d'avorio, vicino come Arturo al Circolo d'Argento.
Io sarò lì e arriverà l'estate…

__________________________________________________________
 ITALO MARINO
Cos' e' la speranza... se non un'attesa che ci sia un cambiamento in positivo nella nostra vita... e in quella delle persone a cui vogliamo bene?
In seguito a un evento, mi e' tornata in mente una frase di una commedia del grande Edoardo ed è anche il perchè ho scritto questa canzone..: Ha da passà 'a nuttata
Le mani appoggiate
dietro alla nuca
ascolto un respiro profondo
gli occhi socchiusi
di fianco a una ruga
stan fermi che fissano il mondo
Questo silenzo
mi svuota la testa
le nuvole basse fan velo...
sento una voce
mi sussura piano
ripete:
”Perche’ guardi il cielo..."
Ha da passà 'a nuttata
la notte ha da passà
basta un raggio di sole e
il tempo splenderà...
Ha da passà a ‘nuttata...
la notte 'addà passà
ritroverai il sapore
della felicià
Sei proprio sicuro
che tutto dipenda
dal fato o dal come si chiama
una goccia poi un'altra
cosi' fa la pioggia
cadendo la strada si spiana...
Ha da passà 'a nuttata
la notte passerà
basta un raggio di sole e
tutto svanirà...
Ha da passà a ‘nuttata...
la notte 'addà passà
ritroverai il sapore
della felicià
Amico, il destino
è un giudice fermo
da quello dipende il futuro e
l'uomo ch'è incerto
se non gli dà retta
si sà finirà spalle al muro
Le stelle cadenti
son solo dei sassi
a volte anche un detto si sbaglia
puoi esprimerli tutti
i tuoi desideri
guardando volare
una foglia...
Ha da passà a‘nuttata
la notte passerà
basta un raggio di sole e
tutto svanirà...
Ha da passà a ‘nuttata
la notte addà passà e
sentirai il profumo
della serenità...
 Italo Marino
__________________________________________ 
SILVANO STAFFOLANI
“Non c'è speranza”
mi hai detto prima di voltarti
e lasciarmi,
lì nell'attesa;
e quel che mi rimane
è osservare la tua schiena
che si allontana
portandosi dietro ogni colore
con le nubi tue complici
a nascondere il sole;
e le gocce di pioggia che
cadono si prendono gioco
delle lacrime che indugiano
prima di cadere.
“Sarà per sempre”
era una abitudine sentirtelo dire
ma stancano anche
le più belle parole se
sono solo una ripetizione.
Abbiamo smesso di stupirci
all'improvviso
e subito è diventato ieri.
Adesso, che anche il rumore dei
tuoi passi è scomparso,
mi accorgo che un raggio
di sole filtra mentre la
pioggia ha smesso di
bagnarmi.
Là, dove tu hai deciso di
diventare solamente un ricordo
sgorgano i colori dell'arcobaleno
e so che eri in errore:
c'è speranza
----------------------------------------------------------
e siccome non mi basta aggiungo una mia canzone che nel testo in inglese riporta "vedo solo nubi ma so che c'è il sole lì"
buona lettura / buon ascolto




_____________________________
ROSA BIZZINTINO
La Consolazione.
Il canto mariano
s'infila tra i
rami degli alberi
che,
grondanti ornano
le vie.
L'azzurro sorride al
bel quadro
che maestoso
tra la folla
porta la speranza,
e i giovani stanchi
ma felici,
di portar la Sacra Effige
scivola come in un letto
di un fiume.
In un fiume infinito
di anime
a cercar la grazia
a invocar la Vergine,
e si solleva la speranza
come i palloncini colorati
nel cielo a migliaia
fino al sole splendente,
e i botti di cannone
annunciano
la grande festa.
Che lieto e speranzoso giorno di
metà Settembre.
_______________________________________________________________
PAOLO CAIAZZO
Una mia piccola e triste storia dove si aggiunge,al resto,soprattutto l'ostinazione a rifiutare qualsiasi tipo di aiuto,anche da persone a cui si è voluto bene,cercando solo rifugio nella propria solitudine...non avendo più "speranza"in niente e nessuno...
Jennifer
__ Le luci del centro fanno il giorno infinito
e facce spensierate sfidano la notte
cavalcando puledri di razza;
le luci del centro fanno il giorno eterno,
fermando così almeno la notte,
per questi centauri già pieni di botte.
__ Ma qualcuno del tempo il posto ha perso,
ne vive al di fuori,abita un altro universo;
raggomitolata nel buio scaldi il tuo freddo,
nello spigolo della tua stanza:quanti
viaggi hai voluto fare,quante volte
hai detto:”Basta,ne ho abbastanza”.
__ I cavalieri della notte corrono da matti e tu
vorresti corrergli dietro,ma il tuo cuore è
chiuso in gabbia. Lui ti ha reso amari degli
attimi però ti ha capito,ti ha aiutato,
il tuo cuore battere forte ha sentito ma tu,di più,
amavi la bianca polvere,non l’hai mai seguito.
__ Fuori la notte vive e,se lo vuoi,puoi fare lo stesso:
come ai tempi che sciogliendo la treccia
inseguita sull’erba eri una freccia,come ai
tempi che sul prato, sdraiati,il mondo per te era
niente e nessuno e confondevi insieme,abbracciati,
con le margherite il tuo profumo.
__ I cavalieri della notte vivono compatti e il tuo
corpo è un selvatico animale,che solo uno
zuccherino può domare;se lo vuoi puoi uccidere
questo essere selvaggio. E il velo sgualcito che
avvolge il tuo cuore,fattelo strappare da chi
da sempre non ha perso l’ombra del tuo viso.
__ Affida il tuo essere a chi per sempre,da
questa polvere,farà rifiorire il tuo sorriso.
E qualcuno del tempo il posto ha perso,
ma ne vive al di fuori finché è sola,
e per rientrare in quest’universo,basta poco:
voglia di essere,un gesto,una parola.


Paolo Caiazzo.Marzo 1987.Dal mio libro "Lapis"...grazie


______________________________________________________________     
LORENZO NICCOLINI  
La speranza come luogo di sogni

 CANALE  YOU TUBE
 ___________________________
MAURA MANTELLINO

La speranza è un sentimento forte che molti di noi hanno perso durante il loro cammino di vita.
Nella vita, luci e ombre, fuggevoli, impalpabili ed immateriali, spesso lasciano trasparire una speranza evocativa di sensazioni forti e di delicati amori.
Ti amo non solo per quello che sei, ma per quello che divento quando sono in tua compagnia.
Ti amo perché tiri fuori il meglio che è in me.
Ti amo perché doni speranza, quando credi in me.
Ti amo perché mi fai sentire un uomo migliore.
E tutto questo lo fai senza un tuo gesto, una tua parola, un tuo segno.
Riesci a farmi sperare in un domani migliore soltanto essendo te stessa.
Questo, amore mio, mi riempie di gioia: quando cerco il mio animo e non lo trovo; quando cerco Dio e non lo sento vicino; allora cerco la speranza e finalmente il tutto mi si palesa.

Maura Mantellino.
__________________________________________
 LORENZO DI MARCANTONIO
Ciao a tutti... la mia partecipazione per il contest non poteva che essere un audio... Ispirato dal suono dei ventilatori in uso questi giorni ne ho registrato il suono che ho modificato poggiando leggermente le dita sull'elica. Variazioni di freschi suoni di plastica. Il brano si intitola "Hope of cold air" . Buon ascolto cliccate qui per ascoltare

CANALE YOU TUBE DI LORENZO
________________________________________________________________________________
 GIANNI MAURO
Ciao, Dolcissima Amica Mia! Sei straordinaria! Le persone meravigliose , come te, sono LA SPERANZA , che possa esistere un mondo migliore
A proposito della Speranza, mi sono ricordato una citazione di Emily Dickinson , che recita così:
La speranza è quella cosa piumata
che si posa sull’anima
canta melodie senza parole
e non smette mai.  
________________________________________
 FEDERICO FABBRI
Aspettami ti prego.
Ti chiedo pazienza,
non ora,
ma ti voglio raggiungere.
Ovunque tu sia
allarga le braccia
e guidami da lontano.
Fa si che i tuoi occhi
rincontrino i miei,
e questa volta
per sempre.

Federico Fabbri
________________________________________
  DANIELA SBODIO
Cala il silenzio sul far della sera, veste d ' arancio il cielo...l' incanto di un tramonto.
L ' ombre s'allungano, nitidi profili dei monti in lontananza.
lo sguardo si perde. Oltre le nubi il volo solitario di  un corvo, spezza il silenzio con il suo gracchiare torvo...a quell’ ali affido il sussurro  di un  pensier fugace.... or che tutto intorno tace, armonia e pace.  

_________________________________________________________________________________
 STEFANO BALDINU

L'attesa è un filo doppio
di speranza
sai, da tempo non ho più giorni
uguali se l'autunno scava al mattino
con l'aratro un solco nella pioggia
e a poco servono scarpe buone,
parole folgoranti, un differente battito
di ciglia per poter dare agli occhi
e al cuore un abito da indossare in due.
Il tragitto migliore io l'ho percorso
lasciando alle bianche pagine del nostro
diario la vertigine dell'inchiostro
non mi pento di aver attraversato con te
il riflesso parallelo dei fiori nei giardini
adesso che, forse, come bambini
sorridiamo in ogni senso e senza accorgercene
nella stessa direzione.
E' la mancanza di te che mi fa odiare il vento
e fa più nero il giorno
la speranza è oggi il mio giano bifronte
qualcuno ride alle spalle della mia tristezza
mentre si resta scheggiati come le punte
delle matite o delicatamente socchiusi come
una cassetta delle lettere in attesa di una parola
(Stefano Baldinu@tutti i diritti riservati)
________________________________________________________________________________


ALFREDO BIAGINI
Ci serve l'aria per respirare e l'arte per sognare . . . . e senza sogni è come non aver vissuto

My Wife " grafite su legno , in Galleria Farini a Bologna

  _______________________________________
ANDREA SANSONE
 Quando aprii gli occhi e guardai l'orologio erano passate da poco le cinque. Avevo dormito a faccia in giù conservando le striature della stoffa del cuscino sul volto. Mi alzai senza far rumore per non svegliare i ragazzi. L'aria era frizzante e piacevole, la gente intorno a me vestita a più strati, e mentre mi guardavo intorno alla ricerca di un caffè la vidi
passare. Un pantalone modulare e una felpa succinta lasciavano spazio all'armonia del suo corpo. Intorno a me era un luogo surreale, quasi metafisico, senza nessun segno particolare, tranne qualche pellegrino che si trascinava appresso al suo bastone. Il cammino, anche oggi. Al decimo chilometro avevo una tale fame da mangiare un cadavere di gnu cotto al sole. Una sosta dal classico profilo a base di calzini e piedi malconci, volti segnati dalla stanchezza e da ineffabili sorrisi. Uno dei tavoli era occupato da quattro giovanotti nerboruti che, volendo cedere allo stereotipo, avevano tutta l'aria di contrabbandieri in pausa caffè. Passarono esattamente venti minuti, il tempo di un pasto veloce a base di formaggio e uova, un sorso di cerveza e un ultimo sguardo al percorso. La individuai quasi subito, ero ad una cinquantina di metri da lei. Mi mossi e cominciai a sorridere, poi il sorriso si spense come nei cartoni animati. Un uomo sulla quarantina apparve dal tornante e si avvicinò a lei. Rimasi immobile a fissarli. Ripresi il cammino a passo lungo, rapido e infelice.
Attraversai la loro intimità nel mezzo e, come in una moviola, incrociai il suo sguardo lasciando trapelare il mio desiderio. Deglutii lasciando che l'adrenalina venisse presto riassorbita. L'intonazione delle sue parole fu
impercettibile. " hasta luego “

_____________________________________________________

GIAN MAURO ALIUS COLOMO
 Mi sento come accompagnato
In un sentiero di libertà,
Dove ogni uomo non ha etichette,
ma solamente la sua unicità,
Ogni pensiero e ogni momento
so che mai si fermerà,
Io voglio solo ciò che mi spetta, ad ogni modo la mia
Libertà!!!
Ecco mi voglio raccontare, in questo libro voglio affondare,
con una pagina sempre vuota
In modo così naturale,
dal mio respiro farmi trasportare in un abbandono quasi primordiale,
lasciarmi almeno il tempo di sentire L'ORA e ADESSO solo questo E'
Loro non vogliono,
Loro non sanno,
Io sto urlando che questa
non è realtá!!!!
_________________________________________________________________________________

 STEL SAMO
La Speranza
In fondo,
stare attaccati alla speranza
è come affidarsi al caso
desiderando
che fortuna arrida:
nell'aspettativa ...
sta la speranza
che infine carta vinca!
Nella difficoltà
è un'impercettibile luce
in fondo al tunnel;
è la stella cometa
che illumina il cammino
e la meta
ci sembra già vicino.
Nei cupi dì, è sentir
che il sole tornerà splendente
convinti
di non arrenderci per niente!
Ma un limite ha la speranza
che non si può travalicare
e superando il quale
non si può più sperare:
niente e nessuno
ci privi mai,
di poter sognare
e sia pur soffrendo
che nessuno veda svanir
la sua speranza,
ad essa sopravvivendo.
(stelsamo)


MARIELLA ZARILLI

SPES
Se la Speranza
è amore,
ed è l'ultima virtù che muore,
perciò quasi
non può finire,
allora
continuerò a sperare
che l'Amore
non può morire,
se esso lascia
le sue tracce,
segando tra Vita e Morte,
il confine.
Mariella Zarrilli
22.06.2015

Poesia inedita, protetta dai diritti d'autore @ Copyright 2009.  

EMIDIO TALAMONTI

CONTEST LA SPERANZA CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO 
______________________________________________________





Grazie...