martedì 14 ottobre 2014

Lettera a un bambino mai nato Oriana Fallaci


 Lettera a un bambino mai nato

Coraggio, bambino.
Pensi che il seme di un albero non abbia bisogno di coraggio quando buca la terra e germoglia?
Basta un colpo di vento a staccarlo, la zampina di un topo a schiacciarlo.
Eppure lui germoglia e tiene duro e cresce gettando altri semi.
E diventa un bosco.
Se un giorno griderai “Perché mi hai messo al mondo, perché?” io ti risponderò: “Ho fatto ciò che fanno e hanno fatto gli alberi, per milioni e milioni di anni prima di me, e credevo di fare bene”.
Oriana Fallaci
immagine web

Nessun commento:

Posta un commento