martedì 8 marzo 2016

A Oltre Scrittura il musicista e speaker radiofonico Andy Battaglia. Intervista a cura di Monica Pasero


Si nasce ribelli,
 desiderosi di esprimersi,
 bisognosi di lasciare
la propria impronta in questo cammino.

L’ospite di oggi fin da piccolo ha sentito questa esigenza, questa unicità che lo contraddistingueva. Spirito libero da sempre che col tempo ha trovato la sua energia nella comunicazione, riversandola  in contesti ampi e, oltre alla sua grande passione per la musica,  ha deciso di allargare i suoi orizzonti, aprendo le porte della sua radio all’ arte in generale.  Seguendolo vi troverete innanzi a una personalità poliedrica e curiosa che conduce l’ascoltatore nelle sue interviste, spaziando dalla musica leggera, alla classica per poi passare alla scrittura, la recitazione e tante altre forme artistiche,  fino arrivare a quelle artigianali. Nelle sue trasmissioni non si può dire altro che la vita, la passione abbiano voce! A Oltre scrittura ho il grande piacere di ospitare il musicista e speaker radiofonico Andy Battaglia.

  
Innanzitutto ti ringrazio di essere qui e ti chiedo subito: quando è nata la tua passione per la radio, tanto da decidere di gestirne una tu stesso?

Monica ti ringrazio per questa opportunità che mi concedi . La mia passione per la radio è nata nel lontano 1979.  Affascinato da sempre dalla comunicazione, che ritengo una piacevole e seria responsabilità, ho unito l’amore per la musica alla mia voglia di comunicare, potendo così  trasmettere, tramite la radio,  emozioni riflessioni a chi mi ascoltava. Le emozioni in quegli anni sono state tante, soprattutto nei momenti in cui gli ascoltatori intervenivano telefonicamente,  in diretta,  raccontandomi le  loro problematiche che vivevano giorno dopo giorno, trovando dall'altro lato del microfono una voce amica che potesse ascoltarli. Tengo a dire Monica che le conversazioni che avvenivano in diretta telefonica, non mi lasciavano vuoto in quanto ricevevo tanto quanto davo con arricchimento reciproco. Poi purtroppo, per varie motivazioni, dovetti interrompere questa mia passione radiofonica che però  ho sempre  portato dentro, fino a che circa quattro anni fa  riesumai il tutto, allestendo una Web Radio, l'attuale “RadioByAndy. “  





Nelle tue trasmissioni passano diverse realtà artistiche, senza voler togliere nulla a nessuno quale tra queste ti ha colpito maggiormente e perché?

 Parto dal presupposto che dietro tutte le realtà artistiche è presente l'elemento umano e che chi ricopre questa veste, ha insito nella sua personalità, la sensibilità e la voglia di dare. Quindi tutti i personaggi ospitati, dal sottoscritto, nel raccontarsi, ognuno con la  propria interpretazione riesce a fare centro, dando luogo ad un’ integrazione emotiva. Pertanto, per mia esperienza, posso dire con grande orgoglio: mi colpiscono un po’ tutti!

 Oltre a essere un amante della comunicazione e dell’arte, porti insito in te la tua grande fede che si percepisce anche nei tuoi dialoghi. Quanto è importante perseguire il proprio credo, sopratutto in contesti come quello dello spettacolo dove molto spesso i valori si sono persi?

Questa è una bella domanda Monica! Visto che, secondo gli insegnamenti bibilici, il testo a cui io attingo come linea  guida in tutte le attività nella mia vita. Per me è molto importante seguire tale credo! Diversamente sarei annoverato fra  coloro citati da Gesù nel Vangelo di Matteo: 7:21 "Non chiunque mi dice: ‘Signore, Signore’, entrerà nel regno dei cieli, ma chi fa  la volontà del Padre mio che è nei cieli. “ In questo modo, cerco sempre di tenere vivi i principi e i valori che ci insegna il nostro Grande Creatore.

Dare voce all'arte ti fa onore!  Se dovessi dare una definizione su cosa è per te l’arte,  quale  sarebbe?

L'arte è l'espressione di se stessi. Ovvero quella parte recondita   che non riusciresti a far emergere se non tramite essa (L'Arte)

Descriviti in una sola parola
.
Monica  sarei onorato dare questo compito a chi mi legge  e mi descrivesse per quello che ha percepito della mia persona, ringraziandoli.

Oltre al tuo impegno non indifferente come speaker, ami anche comporre e cantare, quale genere prediligi e perché? 

Sì, mi diletto a comporre e anche a cantare canzoni di artisti affermati, il genere di musica che prediligo è quella musica che genera in me emozioni, fornendo la risposta alla mia passione.


Se dovessi dare un consiglio ai giovanissimi che intraprendono il cammino artistico con tanti sogni e speranze quale sarebbe?

Monica il mio consiglio, anche se non è sempre  facile farlo accettare oggi come oggi, è di impegnarsi  nel loro sogno, ma anche  di stare  bene con i piedi per terra, con l'obiettivo principale di alimentare se stessi e migliorarsi come persona e questo gli permetterà  di evidenziare la loro  vera identità artistica che sicuramente non passerà  inosservata agli addetti ai lavori. Inoltre di non rimanere delusi se qualcosa non andasse come sognato, tenendo presente che quello che si è immagazzinato nel corso dell'attività di apprendimento artistico rimane un potenziale che nessuno potrà sottrargli e li porterà  a maturare e avere più sicurezza nell’ opportunità future .


Esperienza e riflessione tanta in questi anni cosa cambieresti nel mondo artistico se ne avessi facoltà?

Tanto spazio e merito ai VERI ARTISTI
.
Chi è Andy Battaglia nella vita di tutti giorni?

Comunissima persona, con problematiche quotidiane da affrontare come tutti i comuni mortali, con una piccola differenza, che grazie alla mia passione e alla mia fede, affronto i problemi con spirito volenteroso e determinato.


Progetti futuri?

Bella anche questa domanda!   Indipendentemente dal nostro numero anagrafico, e consapevoli di come siamo stati concepiti come essere umani, dovremmo sempre avere progetti  da raggiungere questo ci permette di essere attivi e integrare la nostra autostima. Nel mio caso, i miei progetti futuri, oserei dire la mia meta è quella di continuare ad attingere dall'esperienza altrui, arricchire il dono di cui sono stato dotato, rendendolo disponibile anche ad altri, poi come sai Monica da cose nobili nascono cose nobili.

E giungo alla mia ultima domanda, di rito, e ti chiedo: quanto è importante il sogno nella tua vita?

Il sognare di attuare qualcosa di pratico utile, e anche affascinante nella propria vita, è sicuramente importante in quanto fornisce uno stimolo ulteriore a raggiungere tale obbiettivo. Ed io aggiungerei: è vero che sognare è importante ma è altrettanto importante non sognare ad occhi aperti, perchè questo non porterebbe da nessuna parte.


 Ringraziando  Andy per questa interessante intervista, ricordo ai  miei lettori che potete seguire Andy e il suo cammino   anche qui
Video musicale



Nessun commento:

Posta un commento