venerdì 1 luglio 2016

Libro ospite Profumo di vita vissuta di Angela Maggio

Libro ospite
 Profumo di vita vissuta 
di Angela Maggio




Profumi reali. E sinceri.
Amate leggere poesie?
Come? Ormai ne vedete talmente tante che non sapete più dove sbattere la testa?
Ve lo do io un consiglio: leggete chi scrive poesie con il cuore, non con la penna…
Dalla penna esce inchiostro, dal cuore un distillato multicolore fatto di emozioni, sincerità e, purtroppo, qualche ombra che pesa sull’anima…
Paure, desideri, emozioni infinite e sincere, parole uniche che sgorgano da un’anima che vuole soltanto donarsi completamente a voi…
Vorrei citarvi qualche brano delle poesie che ho apprezzato di più, ma preferisco lasciarvi la sorpresa e farvi godere appieno tutte le parole che Angela ha scelto per emozionarvi.
Ed era emozionata anche lei, mentre le scriveva, lo so…
Un libro da divorare o centellinare.
Magari leggerete una sua poesia al giorno, per affrontare al meglio la giornata o per dormire sereni.
E funzionerà, ve lo garantisco…

Roberto Baldini Scrittore

 PER ACQUISTARE CLICCATE QUI


BIOGRAFIA

Angela Maggio (Alias Eva Muti) nasce a Bitonto, in provincia di Bari il 1 giugno 1965.
Dopo essersi diplomata come insegnante di Scuola dell’Infanzia, decide di seguire la sempre più crescente passione per la Poesia e decide di iscriversi ai vari concorsi di Poesia, organizzati a livello cittadino e provinciale, classificandosi ai primi posti, riscuotendo, ovunque, consensi favorevoli da parte del pubblico e della critica specialistica.
Amante del disegno della fotografia e delle arti creative in genere, ha lavorato come animatrice umbromane con il Cineteatro “FANTARCA” di Bari, acquisendo notevoli esperienze e formazioni educative a contatto con gli alunni. 
La sua prima poesia in assoluto risale al 1980 che ha per titolo “Droga” - come lei stessa ha dichiarato - “avevo 16 anni e scrissi i versi nella mia cameretta, pensando a quei ragazzi che si perdevano, e tutt’ora si perdono, nel tunnel della droga che a quei tempi era una notizia che faceva scalpore”.
Nel 1982 una poesia dal titolo “Ritorna Malinconia” viene inserita in un’antologia poetica dal titolo “Nuovi Talenti della casa editrice “Opera Culturale Editoriale Srl - (Bergamo)”
Nel 1984 scrive una 1^ raccolta di Poesie dal titolo “I Primi Vent’anni di poesie”
Nel 1990 vince il concorso di Poesia “Un Ponte D’Oro” indetto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bitonto “Circolo ESEDRA” . 
Verso la fine dello stesso anno, entra a far parte del gruppo folk bitontino “Re Pambanelle” che si occupa di recuperare antiche canzoni nelle versioni originarie, riportando alla luce anche usi e costumi di un tempo.
Nel 1992 e nel 1994 partecipa come autrice di alcune canzoni per le rassegne mariane tenutesi in Bitonto, classificandosi nei primi posti.
Tali canzoni sono state inserite in alcune compilations collocate e distribuite in tutte le emittenti radiofoniche mariane.
Nel 1993 scrive una 2^ raccolta di Poesie dal titolo “E la Storia Continua”
  Nel 1997 scrive una 3^ raccolta di Poesie dal titolo “Una Nuova Realtà”

Nel 2015 scrive alcune poesie vengono inserite nella collana “Sentire” della casa editrice “Pagine – (Roma)”, nello stesso anno un’altra poesia viene inserita nell’antologia “Mai Più” casa editrice Antologica Atelier Edizioni – Milano.

Nessun commento:

Posta un commento