martedì 20 marzo 2018

Il sole non deve morire (Solitudini alla ricerca della felicità) di Giorgio Cattarulla edito dalla Ctl Editore.

Dicono che la vita sia fatta di stagioni.  V’è il tempo dell’infanzia, della giovinezza, della maturità e infine della vecchiaia. Sono stati esistenziali differenti, legati però ad ognuno di noi, che si alternano, modificando il nostro cammino,  il nostro cuore, aspetto e pensiero. Ogni passaggio è fondamentale per la nostra evoluzione, per apprendere, meglio, il viaggio a noi concesso.Camminando negli anni si cambia, si lasciano dietro i ricordi, le gioie, i sogni e si  porta  avanti  quel che si è maturato, costruito, appreso nel tempo che sembra sempre un po’ meno…
Ed è durante l’ultima stagione di questa vita  che  viene ambientato Il sole non deve morire;  un romanzo che ci  porta a riflettere su una parte fondamentale del nostro cammino; spesso sottovalutata dalla giovinezza che, prepotente,  s’impone come unica beneficiaria della passione e dell’amore. Ma non è così!    L’amore sorride a tanta superficialità: esso  non conosce  stagione, non conosce età! L’amore è essenza di ogni essere umano e spesso giunge a sorpresa nella nostra vita, anche quando erroneamente pensiamo che non sia più  il tempo giusto per amare. Ma non esiste un tempo giusto per farlo! E  l’amore lo insegna con la sua imprevedibilità; esso è vivo, quanto lo siamo  noi,  fino al nostro ultimo respiro.
In questa opera, l’autore ci conduce a conoscere realtà differenti di uomini e donne, nell’ ultimo tratto del loro cammino terreno, che vivranno situazioni forti,  dove  affioreranno  le  loro debolezze umane, i loro  bisogni  e sogni che accomunano tutti noi a qualsiasi età.  Paure, illusioni, delusioni, passioni forti e rivalse e tanta,  tanta  voglia di vivere, faranno da contorno  a questo romanzo, ambientato nelle belle terre inglesi. Un’opera  che porterà al lettore uno spaccato di un mondo, quello della terza età, spesso  visto solamente come un mondo silente, fatto di ricordi, di stanchi giorni, che invece, qui, apre alla vita, alla necessità ancora di amare, di vivere storie, anche complesse, di credere  ancora nell' emozione e credere di meritarla  tutta! Una scrittura sensibile quella dell’autore  che racconta con amore la vita, la crudezza di essa ma anche  l’essenza del vivere e lascia un messaggio forte, un messaggio di speranza, affinché ognuno di noi non perda mai la voglia di amare, perché l’amore è un po’  come il sole: è luce! Ed entrambi non dovranno mai morire.
Monica Pasero





 .

Nessun commento:

Posta un commento