venerdì 22 giugno 2018

Cosa faresti pur di evadere di Isabella Saragoni. Edito dalla CTL Editore. Recensione a cura di Monica Pasero



E se un giorno ti proponessero di vivere vite parallele alla tua, spaziare con la fantasia e, ogni notte, entrare in un mondo fiabesco, dove i sogni e le stranezze pervadono il tuo inconscio e ti portano a realizzare nuove avvincenti esperienze che, nella tua vita piatta e senza più ambizione, non avresti mai vissuto… Tu accetteresti? Questa è la storia di Stella una giovane donna, una vita normale,  un lavoro, una famiglia, un fidanzato. Apparentemente sembra mancarle nulla ma inconsciamente  le manca tutto! E così le verrà data la grande possibilità di catapultarsi, ogni volta che lo desidera, in vite differenti tra passato e futuro e costruire nuove e uniche esperienze che la porteranno a vivere momenti avvincenti.  Tra rischio e passione camminerà, in questa avventura, riscoprendo parti di lei che nemmeno pensava di avere e comprendendo il vero valore della sua vita.

Una storia fantasy ma con un buon carico di realtà; che ci porta a riflettere sui nostri limiti, sui nostri sogni, ricordandoci sempre che siamo esseri in evoluzione. Abbiamo bisogno di cambiare! La routine spesso danneggia l’essere umano. L’evasione, in qualche senso, lo rende vivo e pieno di nuovo vigore per andare avanti ma esiste sempre un limite tra l’evadere e il vivere la nostra realtà. In questo libro, l’autrice ci porta a riflettere proprio su questo aspetto dell’ essere umano e ci pone una domanda: voler sempre di più ricercare emozioni forti, creare situazioni sempre nuove è salutare ma fino a che punto?
 Un libro particolare, scritto da una penna giovane a tratti acerba ma piena di energia…  in piena evasione oserei dire.
Lettura consigliata.
Monica Pasero


Nessun commento:

Posta un commento