mercoledì 4 settembre 2019

TEATRO FESTIVAL DEI DI- VERSI E POETI DAL 16 AL 21 SETTEMBRE



SEGNALO CON PIACERE QUESTA INIZIATIVA
ESPERIENZA DI ARTE CONDIVISA 
TEATRO FESTIVAL DEI  DI- VERSI E POETI
DAL 16 AL 21 SETTEMBRE
TEATRO ALL'APERTO DI CERVASCA
CUNEO


A coronamento del progetto proposto in questi tre anni ESPERIENZA DI ARTE CONDIVISA, in collaborazione con il festival Il Filo di Arianna, nato dal progetto Accoglienze promosso dal Consorzio socio-assistenziale del Cuneese, presso il centro diurno di Cervasca, Cascina Pellegrino, in collaborazione con il Comune di Cervasca e con il Consorzio Socio.Assistenziale del Cuneese, nonché con tutte le scuole ed i Comuni di Caraglio e Bernezzo che vi hanno aderito negli anni passati, si è organizzato TEATRO FESTIVAL DEI di-Versi e Poeti. Il tutto si svolgerà la settimana dal 16 al 21 settembre presso il nuovo anfiteatro di Cervasca, al mattino per le scuole e alla sera alle 20.30 per tutti. L'obiettivo è quello di declinare il problema della disabilità affrontandola sotto vari punti di vista. La rassegna infatti vuole far riflettere su alcune delle realtà dell'handicap, avvicinandosi ad esse dal di dentro, cioè attraverso l'esperienza diretta. Il fatto di affrontare un tema così specifico non significa che non possa interessare a tutti quanti, proprio perché ci sono momenti nella vita in cui può capitare o è già capitato, di trovarsi anche solo transitoriamente in situazioni di emarginazione, disagio e fatica. Riuscire a condividere questo tipo di oggettività, il non negarla come tale, cioè come esperienza comune a molti altri, astrarre quelli che sono il proprio personale quotidiano e le difficoltà o soddisfazioni che ciascuno prova nel viverlo, è un forte strumento per capire che non si è soli e che IL limite, quale che esso sia, si può superare se non ci si isola. Non è la normalità a dare la gioia di vivere, bensì è la gioia che si ha di vivere che dà la normalità. Spesso molti normodotati sono meno normali, in questo senso, di tanti altri disabili. Perché, in effetti, che cos'è essere diversi? Su quale parametro si misura la differenza? In quale modo noi, tutti, ci si sente coinvolti dalle storie, più o meno felici, più o meno tristi, vissute da chi ci è accanto? E se condividere fosse un arricchimento anche per chi, forse, si sente esonerato da questioni che non lo riguardano in prima persona? E se si abbattesse il pregiudizio e si andasse a fondo nel conoscersi reciprocamente? Inoltre, la settimana di Teatro Festival rappresenterà l'occasione di far conoscere i vari soggetti che operano sul territorio per dare risposte concrete alla marginalità e problematicità talora provate da quelle famiglie toccate in prima battuta dalla disabilità di un proprio caro. La collaborazione ed il dialogo tra i Centri diurni, le scuole, i Comuni, il Consorzio socio-assistenziale, le Associazioni e le famiglie interessate può alleviare le difficoltà legate all'accoglienza ed accettazione di chi è diversamente abile. Vincere l'individualismo imperante ed essere strumenti di incontro è dunque il desiderio che muove l'intera proposta, affinché si possa combattere con la Cultura quel senso di smarrimento che adulti e bambini purtroppo sperimentano. Attraverso la sensibilità e le emozioni che l'ARTE ed il TEATRO suscitano si può toccare il cuore di molti e restituire speranza a chi si sente isolato e solo. “La solitudine è sofferenza maledetta non quando si è soli ma quando si ha il sentimento di contar niente per nessuno” Enzo Bianchi Questo il calendario degli spettacoli che verranno rappresentati: - L'Assedio lunedì 16 settembre ore 20.30 Compagnia la Masca teatrale regia di Antonio Martorelllo di Antonio Martorello - La Piccola trilogia degli altri bambini: • YoYo piederuota martedì 17 settembre ore 20.30 matinée per le scuole mercoledì 18 settembre ore 10.30 • Fratelli in fuga mercoledì 18 settembre ore 20.30 matinée per le scuole giovedì 19 settembre ore 10.30 • AhiAhi pirati in corsia giovedì 19 settembre ore 20.30 matinée per le scuole venerdì 20 settembre ore 10.30 Progetto per uno sguardo oltre Regia di Maurizio Babuin SANTIBRIGANTI Teatro - Quattro ruote un sorriso una vita sabato 21 settembre ore 20.30 Compagnia Teatro Il Moscerino di Irene Formento Con Marta De Lorenzis - Regia Samuel Dossi Per alcuni ragazzi delle scuole di CARAGLIO, BERNEZZO e CERVASCA, che hanno partecipato negli anni passati al progetto di ESPERIENZA DI ARTE CONDIVISA, la proposta, ed in generale per chi fosse interessato la proposta del TEATRO FESTIVAL dei DI-VERSI E POETI offre due spettacoli fuori cartellone: • Lo spettacolo delle mamme di Gallarate il 3 ottobre presso Cascina Pellegrino - ore 14.30 • L'attrazione degli opposti il 10 ottobre Centri diurni CASAMICA di Busca ore 10.30 e CASCINA PELLEGRINO di Cervasca presso la palestra della scuola  
----------------------------------------------------------------------- Invitiamo tutti a partecipare numerosi, convinti che il TEATRO FESTIVAL dei DI-VERSI E POETI sia una bellissima opportunità: – per approfondire certi argomenti più che mai attuali in un'ottica che vuole restituire alla maggior parte della gente il gusto dell'alterità e della reciprocità sociale, contrastando la marginalità ed il disagio – per divertirsi e sorridere delle varie diversità che l'esistenza offre, trasformando il problema e la fragilità in punti di forza – per stare insieme e per arricchirsi attraverso la CULTURA. Perché, davvero!, la cultura nutre lo spirito e migliora la vita Arrivederci a presto, dal 16 al 21 settembre ore 20.30, Teatro all'aperto di Cervasca, P.za dott. Bernardi, vicino al Polo sportivo e alle scuole. Gli organizzatori

Nessun commento:

Posta un commento