domenica 10 agosto 2014

PER LA NOTTE DI SAN LORENZO

 C’è qualcosa di eterno nel mirar le stelle 
Forse perchè ,Tu mio Signore,
le hai rese così belle.
Guardo questo mondo con occhi bambini
Meraviglia  dipinto di Fabrizio Gavatorta

fatti di sogni senza confini…
Ma poi mi risveglio in un mondo lontano, 
ove non scorgo più la tua mano 
ove il male alimenta ogni dove 
ove la vita ricerca l’altrove.
 E nell’infinito mio ricercarti. 
Mi soffermo e respiro
l’ essenza lontana
di un sogno 
osservando le stelle 
in questa nottata 
rivivo  di te la vita donata
Monica Pasero


Poesia presente nel Catalogo d'arte dell' artista.

 Leggenda  della Stella cadente  ( vista a modo mio )
C’erano una volta  due  piccole  stelle che brillavano una accanto all’ altra
Una delle due, la più  piccina,  vedendo  per la  prima volta  la  luna  se ne ingelosì, così tanto, che  non trovò più la gioia di vivere da stellina, con gran  preoccupazione dell’ altra stella.
“Guarda come grande e come splende  invece  la mia lucina e cosi piccola povera me!” Se io solo potessi avere ciò che ha lei, se la raggiungessi e prendessi  un po’ della sua luce forse diventerei luminosa e bellissima,  ma sono troppo piccina per farlo !” ripeteva ogni giorno compiangendosi.  
La stella più grande,vedendo quanto stellina soffrisse per questa cosa, decisa,  partì  ed aiutata da un complice vento, giunse dopo mesi vicino alla luna. Era la notte del 10 agosto,di un anno ancora da scrivere, quando stella tentò  di portare via alla  luna  un po’ della sua luce, per darla alla sua amica  ,ma  nell’impresa   stella cadde  e da allora il buon Dio decise che stella sarebbe divenuta” stella cadente”  per chiunque  crede e sogna e  sfida con coraggio la vita senza arrendersi mai.

  Monica Pasero  





Nessun commento:

Posta un commento