domenica 27 agosto 2017

A OLTRESCRITTURA RAFFAELE CRISCUOLO. INTERVISTA A CURA DI MONICA PASERO




Il sorriso è un sogno che ce l’ha fatta
cit

L’essere umano ha insita da sempre una grande forza che viene molto spesso sottovalutata, eppure  è una delle forze più potenti che esistono ed è l’immaginazione. Immaginare significa aprire strade verso l’impossibile, addentrarsi in mondi dove il reale e l’irreale si abbracciano e diventano emozione, sogno e creano dal nulla nuove visioni. Ed è così che un giorno, come tanti, nella vita dell’ospite di oggi arriva Skinny un personaggio fantastico  che travolgerà  positivamente  il cammino di quest’ uomo portandolo nel magico mondo dei bambini.
 Skinny  piccolo delfino diventerà col tempo un  cartone animato,  nato per educare, ebbene sì,  il cartone animato in questione  si pone uno scopo ambizioso: portare piccoli ma significativi insegnamenti nei bambini, facendo tutto questo  sotto forma di gioco  e  divertimento. E quale modo migliore d’insegnare  ai nostri piccoli  la quotidianità, come ad esempio lavarsi sempre bene  i dentini;  tramite le avventure di Skinny e dei suoi tanti amici?
Ma Skinny non è soltanto questo; e giunge alla mia attenzione soprattutto per il suo impegno solidale: i proventi dei dvd contenenti le sue avventure, saranno tutti utilizzati per portare intrattenimento e gioia nelle corsie di molti ospedali pediatrici.  E sappiano tutti quanto la risata,  il gioco possano aiutare  questi bambini durante la loro degenza. Sorridere è salutare! È  vita! È  speranza!
Per cui conosciamolo meglio Skinny ma soprattutto il suo papà.  A Oltre Scrittura  ho il piacere di ospitare Raffaele Criscuolo. 


Raffaele, grazie di essere qui, parto subito col chiederti:  come è nato Skinny e perché porta questo nome, c’è un significato particolare?
Skinny è nato nell'ottobre 2015 per un caso fortuito.
Una sera, come spesso capitava, dovevo leggere una fiaba a mia figlia Sofia che all’ epoca aveva 5 anni,  per farla addormentare.
Avevo dimenticato gli occhiali in ufficio e non riuscivo a leggere abbastanza bene il libro delle fiabe, così per non deluderla, feci finta di leggere e cominciai ad inventare. Gli raccontai la favola di un delfino giallo di nome Skinny che aveva lasciato la mano alla mamma e si era perso nel mare. L'impresa riuscì e mia figlia si addormentò.La sera successiva come andammo a letto, mia figlia mi chiese: - Papà, ma poi Skinny ha ritrovato la mamma?  , Questa frase mi accese la classica lampadina:, mi ero quasi dimenticato cosa avevo detto la sera prima, invece mia figlia si ricordava addirittura il nome... quindi avevo inventato un personaggio per fiabe o cartoni animati!

Capito che Skinny era diventato l'idolo di mia figlia, cominciai a realizzare piccole animazioni in flash . Lavare i dentini è sempre un problema per i bambini e lo era anche per mia figlia, quindi realizzai un video in cui si vedeva che quando si mangia la cioccolata, sui dentini vanno dei ragnetti che mangiano e quando si usa lo spazzolino , dallo stesso escono dei martelli che schiacciano i ragnetti.
Quando mia figlia vide questo episodio, dopo cena mi disse: - Papà, andiamo ad ammazzare gli animaletti - e andò a lavarsi i dentini come non aveva mai fatto! Quindi l'obiettivo era chiaro, realizzare cartoni animati per bambini ad episodi, dove in ogni episodio si parli di "cose serie" ma spiegate con parole adatte a chi li guarda. Il nome è sempre “merito” di mia figlia, anche se in inglese significa molto magro, è solo una fortuita coincidenza, parte dal nomignolo di mia figlia che essendo molto vivace , scherzosamente la chiamo Schizzetto, da qui prima pensai al diminutivo Skizzy ma non mi suonavano bene le due zeta e quindi optai per Skinny.

 Vuoi raccontare in sintesi quali obbiettivi si propone il tuo progetto: “Aiutiamoci ad Aiutare”, e come possiamo fare per aiutarvi concretamente?
Sono partito dall’esperienza della clown terapia, quindi attori travestiti che giocano con i piccoli degenti, solo che con la Skinny terapia, gli attori sono vestiti da personaggi del cartone animato e vengono proiettati anche gli episodi di Skinny il delfino. Anche se sono tutti volontari i partecipanti, ci sono piccole spese da sostenere; dai vestiti ai regalini per i bambini al rimborso spese per gli attori che vengono da fuori e quindi per finanziarci, abbiamo realizzato un DVD con 15 episodi di Skinny che regaliamo a chiunque ci faccia una piccola offerta. Su ogni copertina del DVD scriviamo una dedica personalizzata e lo firmiamo tutti noi dello staff.

Credo che vi sia una grande gioco di squadra dietro alla realizzazione di Skinny;  due parole sui  tuoi collaboratori.
Realizzare un cartone animato sembra semplice, ma purtroppo non lo è. Hanno collaborato 12 persone per il primo episodio Al Museo, oltre ai doppiatori, tra i più grandi d’Italia , da Monica Ward ( voce di Sara dei Simpson ) a Roberto Pedicini  ( voce italiana di Gatto Silvestro, Pippo della Disney eppure  la voce di Jim Carrey e Kevin Spacey ) a Marco Bresciani ( voce di Winnie thePooh )


Con Skinny  giungete  al “Giffoni  Film Festival”, due parole su questa  bella esperienza.
Esperienza indimenticabile, essere l’evento speciale del principale festival per bambini del mondo ti “rimane” dentro. Ho visto 800 bambini entusiasti nell’assistere alla proiezione del cartone animato, un’ottima recensione da parte della Stampa e ovviamente una notorietà che ci sta aiutando molto nella prosecuzione del lavoro.



C’è un messaggio base nelle favole di Skinny?
Vorrei essere uno spartiacque nel mondo dei cartoni animati per bambini, un cartone animato non deve essere solo un “parcheggio” per il bambino ma un modo alternativo di imparare.
Ecco che Skinny il delfino, racconta di andare a visitare musei o luoghi di cultura, evidenzia l’importanza dei nonni, si sofferma sul bullismo a scuola, cerca di dare le prime nozioni di riciclo senza tralasciare l’igiene orale e la giusta alimentazione.
È  importante, anzi direi che è fondamentale che i più piccoli, oggi possano trarre spunti positivi da ogni cosa realizzata dagli adulti, i quali hanno grandi responsabilità nei loro confronti.
Io, nel mio piccolo, cerco di realizzare storie  affinché nei bambini   , resti in loro qualcosa di fanciullesco anche in età adulta.
Se dentro, ogni adulto, resta  anche un po’ bambino, allora possiamo sperare in un mondo migliore.



  Chi è Raffaele Criscuolo nella vita di tutti i giorni?
 Prima ero un semplice piccolo imprenditore nel campo dell’informatica, poi da tre anni a questa parte, sono tutto preso a realizzare cartoni animati e libri per bambini.  È diventato il mio nuovo lavoro, guadagno un terzo di prima, ma ho grandi soddisfazioni   e se è vero che nella vita i soldi non sono tutto, beh ora lo posso affermare con sicurezza!

 Progetti futuri ?
Finire la prima stagione di 13 episodi di Skinny, terminare anche la serie di Skinny di audio fiabe e la serie Skinny insegna.
Cominciare a stampare in Braille le avventure di Skinny e oltre agli ospedali , stiamo trovando altre location per portare avanti il messaggio di skinny terapia.

 E arrivo all’ ultima  domanda, di rito per il mio blog, e ti chiedo:  quanto è importante nella tua vita il sogno?
Sognare rende la vita migliore, ti possono togliere tutto ma non i sogni, io ho ricominciato a  sognare da quando è nato Skinny il delfino.

Ringraziando Raffaele per questa interessante intervista, ricordo agli amici che potete contribuire al progetto di Skinnyterapia cliccando sui seguenti

LINK 1

VISITATE anche il BLOG  e  IL CANALE YOU TUBE DOVE TROVERETE TUTTI I CARTONI ANIMATI DI SKINNY









Nessun commento:

Posta un commento