ULISSE EPOPEA DI UN CRICETINO DI MAURA MANTELLINO


V’è un’empatia che nasce solo tra le piccole creature di questo pianeta. S’instaura in loro qualcosa di magico, si riconosco, si annusano, si amano al primo sguardo di un amore assoluto, senza pretese, solo puro e semplice “bene”. Questo libro racconta egregiamente quanto la sensibilità, animale, giunga a carpire emozioni e stati d’animo nel bambino, che spesso all'adulto sfuggono.
Protagonisti, di questa bellissima vicenda, Ulisse un cricetino e la piccola Francesca. Sembrerebbe una delle tante storie di amicizia tra un bambino e un animale, ma penso che in questo libro vi sia quel tocco in più, quella sfumatura capace di renderlo unico.
Già dalle prime pagine ci si avvicina a una scrittura fresca, delicata, semplice. La narrazione è scorrevole e in battibaleno ci si ritrova, catapultati nella storia; il testo dai caratteri grandi, rende il libro ancor più appetibile e di facile lettura, così senza accorgersene ci si inoltra in una vicenda spassosa e delicata, dove non mancheranno delle belle risate, grazie agli interventi del cricetino che con la sua verve e la sua audacia, condurrà il lettore a inoltrasi dolcemente nel mondo di Francesca. La penna attenta della Mantellino, con estrema delicatezza, alterna descrizioni divertenti del buffo Ulisse alla quotidianità di Francesca fatta di molta solitudine.  Una vita difficile la sua che la vedrà scontrarsi con una realtà troppo grande per una bambina. 
L’autrice con bravura sa raccontare, addolcendo la storia rendendola meno amara, ma portando comunque il lettore alla giusta riflessione. Un libro all'apparenza semplice ma che ci conduce in realtà familiari molto spesso sottovalutate e ci lascia un bel messaggio d’amore: l’amicizia, il sentimento che lega, seppur solo nel pensiero, due esseri diversi ma mai cosi vicini come un bambino e un animale è più forte della natura stessa.
 Ulisse vi attende in queste pagine per regalarvi spassose risate, alternate a grandi momenti di riflessioneBuona lettura

Monica Pasero

Nessun commento:

Posta un commento